Immagini del Modulo










Caratteristiche

L'omessa o tardiva presentazione degli elenchi INTRASTAT, BLACK LIST e SPESOMETRO, è considerata violazione formale punibile in quanto ostacolo all'attività di controllo da parte dell' Amministrazione Finanziaria, sanabile con il pagamento della sola sanzione con cod. tributo 8911.

Modalità

All'apertura viene richiesto di effettuare la scelta tra tre opzioni:
"Elenco Intrastat" , "Elenco Black List" o "Spesometro", si avrà un'immediata descrizione della scelta operata; per Spesometro e Intrastat, indicare l'anno di riferimento e la data in cui verrà effettuato il pagamento della sanzione; per Black List occorre indicare anche la data della scadenza originaria.
Il termine ultimo per poter usufruire del ravvedimento operoso, è fissato nei termini di legge entro la data di presentazione della dichiarazione Iva dell' anno di riferimento per INTRASTAT e 1 ANNO dalla data della scadenza originaria per la BLACK LIST.
Per lo SPESOMETRO, la sanzione per l'omessa o tardiva presentazione dei nuovi elenchi clienti - fornitori può essere ridotta mediante ricorso al ravvedimento operoso a condizione che non siano iniziati controlli fiscali nei confronti del contribuente. Nel caso in cui la comunicazione non sia stata inviata nei termini di legge stabiliti, è possibile sanare tale violazione con una tempestiva presentazione e il pagamento della relativa sanzione ridotta con il codice tributo 8911. Il termine ultimo per poter usufruire del ravvedimento operoso è stato stabilito entro la data di presentazione della comunicazione relativa all'anno nel corso del quale la violazione è stata commessa.

Esempio spesometro